Che cos’è lo spread e quanti tipi di spread esistono?

Lo spread è la differenza tra i prezzi di due voci o il differenziale tra un tasso di interesse e l’altro. Nell’acquisto e nella vendita di azioni, è la differenza tra i prezzi bid e ask di una determinata azione azione aziendale: in questo caso, di solito, si parla di spread bid/offerta o bid/ask.

Le diverse definizioni di spread nel mercato

Si parla di spread di sottoscrizione quando si intende differenza tra quanto il gruppo di sottoscrizione ha pagato per una nuova emissione di titoli e quanto i titoli sono offerti in vendita al pubblico. Per quanto riguarda i sottoscrittori, lo spread è il loro margine di profitto. Nel trading obbligazionario, invece, il termine si riferisce alla differenza di rendimento di obbligazioni con scadenze diverse ma con la stessa qualità, o con la stessa scadenza ma con qualità diverse.

Nel mercato dei futures, lo spread è la differenza tra diverse date di consegna per la stessa merce, valuta o attività, mentre lo Z-spread di un MBS (mortgage-backed security) è lo spostamento parallelo alla curva dei rendimenti zero coupon Treasury necessaria per attualizzare un piano di cash flow predeterminato per arrivare all’attuale prezzo di mercato dell’MBS. Il termine è comunemente usato nel mercato dei CDS (credit default swap) come misura dello spread di credito relativamente insensibile ai dettagli di specifici titoli di Stato o di società.

Secondo il Free Dictionary di FARLEX, lo spread è:

  • Il divario tra i prezzi di acquisto e di vendita di un’azione o di un altro titolo.
  • L’acquisto e la vendita simultanea di contratti future o di opzioni separate per la stessa merce. In questo caso è conosciuto anche come “straddle”.
  • La differenza tra il prezzo al quale un sottoscrittore acquista un’emissione da una società e il prezzo al quale il sottoscrittore la vende al pubblico.
  • Il prezzo che un emittente paga al di sopra di un rendimento a reddito fisso di riferimento per prendere in prestito denaro.

Quali sono i diversi tipi di spread

In statistica, il termine – spesso indicato come dispersione – è un metodo per descrivere la diffusione di un insieme di dati: quando un insieme di dati ha un valore elevato, i valori dell’insieme sono ampiamente distribuiti mentre, quando il valore è minore, i valori dell’insieme sono raggruppati strettamente.

E ancora: lo spread betting è una forma di gioco d’azzardo in cui la persona che effettua le scommesse – scommettitore – vince o perde denaro a seconda del margine di cui il valore di un determinato risultato varia rispetto allo spread dei valori attesi del segnalibro: si tratta di un modo esente da imposte per speculare sul movimento dei prezzi di un mercato finanziario senza possedere una determinata attività, in quanto i giocatori prevedono se il prezzo del loro mercato salirà o scenderà.

IG Group Limited ha affermato a proposito che“Quando si scommette sullo spread finanziario, il risultato su cui state speculando è la direzione in cui si muoverà il prezzo di uno strumento finanziario. Se si muove nel modo previsto, il vostro profitto crescerà ulteriormente. Tuttavia, se il mercato si muove contro di voi, anche la vostra perdita aumenterà man mano che il movimento del prezzo diventa maggiore. Scommettere sull’aumento del prezzo è indicato come andare a lungo, mentre scommettere che diminuirà è chiamato andare a breve (o ‘shorting’)”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *